01675nam0a22003613i 450 BVEE06314920220602004857.0n-,& s-a, uoe. ampa (3) 1566 (A)feiSBN20171017d1566 ||||0itac50 baitaitz01i xxxe z01n<<L'>>auocato dialogo nel quale si discorre tutta l'auttorità che hanno i magistrati di Venetia. Con la pratica delle cose giudiciali del PalazzoIn Vinegiaappresso Lelio Bariletto, & fratelli1566[4], 47, [1] carteRiferimenti: EDIT16 CNCE 30788Di Francesco Sansovino cfr. Melzi I, p. 106Corsivo, romano; segnatura: ✝⁴ A-F⁸; iniziali xilografiche.1 esemplareIT-FI0098 , PALAT 19.1.1.42<<L'>>avocato dialogo nel quale si discorre tutta l'auttorità che hanno i magistrati di Venetia.BVEE063160ITVeneziaSBLL003553Sansovino, Francesco <1521-1583>RAVV029326070Bariletto, Lelio & fratelliMILV236647650Tatti, GiovanniBVEV025981Sansovino, Francesco <1521-1583>ITIT-FI009820171017IT-FI0098 MODM001756Prudenza (donna che si guarda allo specchio). Motto: Prudentia negotium non fortuna ducat.U1018Bibl. Nazionale Centrale Di Firenze1 esemplare1 esemplare CFPALAT 19.1.1.42CF99 000997560 C VM 1 esemplarePALAT.19.1.1.422017101720171017 CFBKBK