02708nam0a2200553 i 450 PUVE00969620230127005405.0a-ra 4.2. e;ta PeGi (3) 1552 (R)feiSBN20121023d1552 ||||0itac50 baitaitz01i xxxe z01n<<I >>sonetti del Burchiello, et di messer Antonio Alamanni, alla burchiellescaNuouamente ammendati, e corretti & con somma diligenza ristampatiIn Firenze[Bernardo Giunta 1. & eredi]1552In Firenzeappresso i Giunti1552[8], 83, [1] c.Curatore dell'opera fu il Lasca (pseud. di Antonfrancesco Grazzini) come risulta dalla prefMarche (Z1049) sul front., (Z1050) a c. I8rCors. ; romSegn.: A⁸ ²A-K⁸ L⁴Ultima c. biancaContiene a c. K1r, con proprio front. e indic. di stampa: Sonetti di messer Antonio AlamanniIniziali xil.1 esemplare mancante di L4 biancaIT-FI0098 , RARI B.R.249Sonetti di messer Antonio Alamannii cittadino fiorentino ...ITFirenzeRMSL001067BurchielloCFIV096212070LascaCFIV096898Alamanni, AntonioRAVV042003Giunta, Bernardo <1.> erediBVEV019998650Domenico di GiovanniCFIV096213BurchielloGrazzini, AntonfrancescoCFIV117907LascaGrazzini, Anton FrancescoMILV125735Lasca˜Il œLascaSBNV036459LascaGrazini, Anton FrancescoSBNV056107LascaGrazini, AntonfrancescoSBNV056108LascaStamperia de' GiuntiCFIV280314Giunta, Bernardo <1.> erediGiuntaCFIV285418Giunta, Bernardo <1.> erediGiuntiCFIV285419Giunta, Bernardo <1.> erediITIT-FI009820121023IT-FI0098 BVEM000578Un serpente si attorciglia lungo il tronco di una pianta di giglio e lascia cadere a terra la vecchia pelle.A50O909Z1049Sul frontUFIM000008Serpente accollato a pianta di giglio fiorita, che lascia cadere a terra la vecchia pelle. Motto: Novus exorior.Z1050A c. I8vBibl. Nazionale Centrale Di Firenze1 esemplare mancante di L4 bianca1 esemplare mancante di L4 bianca CFRARI B.R.249CF 005857127 H VM 1 esemplare mancante di L4 biancaRARI.B.R.2492012102220121023 CFBKBK