04067cam a2200301 n 450 TD1708704820150606010045.0TDMAGDIG20190501d2015 --k--ita-50----ba itLE TERRECOTTE DECORATIVE DEL MUSEO D'ARTE ANTICA DEL CASTELLO SFORZESCO DI MILANO: PRODUZIONE FITTILE E ARCHITETTURA NELL'ETA' SFORZESCATesi di dottoratoUniversità Cattolica del Sacro Cuore2015-03-25T00:01:00ZMILANOdiritti: reservedtesi di dottoratoL-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNAUniversità Cattolica del Sacro CuoreLe attività di ricerca e catalogazione effettuate durante lo stage condotto tra il 2010 e il 2011 sui materiali fittili conservati nel deposito del Museo d’Arte Antica del Castello Sforzesco di Milano sono state all’origine di alcune riflessioni e considerazioni sul tema delle terrecotte decorative del primo Rinascimento in Lombardia - in particolar modo a Milano e a Cremona - che ha trovato un primo importante esito nella presentazione al convegno del 2011 Terrecotte nel Ducato di Milano. Artisti e cantieri del primo Rinascimento. La scelta, in seno alle ricerche per il dottorato, è stata quella di proseguire, incrementandoli, gli studi sulla collezione fittile delle Civiche Raccolte d’Arte di Milano, approfondendo il tema della produzione coroplastica decorativa nell’età sforzesca, non tralasciando di analizzare, per alcuni casi rilevanti, il coevo contesto architettonico. I risultati ottenuti, riordinati e raccolti nelle pagine di questa tesi, costituiscono il tentativo di una prima mappatura dei repertori ornamentali, dove partendo dai patterns decorativi esibiti dalle singole formelle presenti nel deposito del museo è stato possibile stabilire confronti e tracciare relazioni con i numerosi complessi architettonici con decorazione fittile sparsi sul territorio lombardo e nelle regioni confinanti.The research and cataloguing activities conducted during the internship in 2010-2011 on the clay materials preserved in the deposit of the Museo d’Arte Antica at the Castello Sforzesco in Milan, were what sparked off a series of considerations and reflections on the subject of decorative terracottas during the early Renaissance in Lombardy - particularly Milan and Cremona - the results of which were discussed during the presentation at a conference held in 2011 entitled Terrecotte nel Ducato di Milano. Artisti e cantieri del primo Rinascimento. The decision behind the research conducted for my PhD was to continue and extend the studies to include the collection of clay products preserved by the Art Collections of the Municipality of Milan, more specifically the decorative coroplast productions in the Sforzesca era, which included an in-depth analysis of the contemporary architectonic context of some of the most significant cases. The results obtained, indexed and included in this thesis aim to present an initial mapping of the ornamental repertoires where, starting from the decorative patterns of the individual tiles preserved in the deposit of the Museum, it was possible to establish comparisons and trace relations with the countless architectonic complexes highlighting clay decorations scattered throughout the Lombardy region and bordering areas.Adobe PDFTerrecotte decorative, produzione fittile, Museo d’Arte Antica, Castello Sforzesco, architettura, età sforzesca, Milano, Cremona.L-ART/02 STORIA DELL'ARTE MODERNATDRBARBIERI, ALESSANDROBEARZOT, CINZIA SUSANNAALBERTINI, MARIA GRAZIAITIT-FI0098http://memoria.depositolegale.it/*/http://hdl.handle.net/10280/6605http://hdl.handle.net/10280/6605http://memoria.depositolegale.it/*/http://tesionline.unicatt.it/bitstream/10280/6605/1/TESI%20completa.pdfhttp://tesionline.unicatt.it/bitstream/10280/6605/1/TESI%20completa.pdf CRCFTDTD