04079nam 2200217 n 450 TD18010216TDMAGDIG20190501d2017------k--ita-50----ba Atlante dell'agricoltura urbana. Il caso di BarcellonaTesi di dottoratoIn relazione con http://amsdottorato.unibo.it/7913/tesi di dottoratoM-GGR/01 GeografiaNell’attualità l’agricoltura urbana sperimenta una grande espansione che, iniziata durante gli anni Settanta, si è accelerata vertiginosamente a partire dall’inizio del XXI secolo. Le nuove dinamiche emergenti tra amministratori e cittadini in un mondo fortemente urbanizzato, vedono la città come scenario privilegiato di sperimentazione socio-spaziale e la recente inclusione dell’agricoltura nelle aree urbane costituisce una manifestazione molto significativa dei paradigmi – come la sostenibilità e la democrazia partecipata – che guidano tanto le politiche istituzionali quanto le iniziative di cittadinanza. In questa tesi presentiamo l’agricoltura urbana come strumento di analisi delle nuove relazioni tra istituzioni e cittadini che si svolgono nelle città europee contemporanee, prendendo come riferimento teorico le relazioni di potere nella “città delle reti” secondo Manuel Castells, il concetto di “diritto alla città” e la distinzione tra la Città e l’Urbano elaborati da Henri Lefebvre, nelle re-interpretazioni che recentemente hanno sviluppato David Harvey e Manuel Delgado. Alla luce di questo inquadramento concettuale, vengono presentate le caratteristiche storiche e attuali dell’agricoltura urbana a Barcellona dove si possono osservare diverse dinamiche nelle relazioni tra istituzioni e cittadini intorno agli orti urbani: occupazione informale di spazi urbani (più o meno tollerata), istituzionalizzazione di orti “informali”, creazione e gestione di orti e aree produttive in ambito urbano da parte degli enti locali e, infine, processi di pianificazione partecipata in cui la agricoltura assume un ruolo centrale tra le attività urbane.Nowadays urban agriculture experiences a large expansion that began in the seventies and has accelerated dramatically since the beginning of the XXI century. The new emerging dynamics between administrators and citizens in a highly urbanized world, make the city a privileged scene of socio-spatial experimentation and the recent inclusion of agriculture in urban areas constitutes a very significant event of the paradigms - such as sustainability and participatory democracy - that guide both the institutional policies and the citizenship initiatives. In this thesis we present urban agriculture as a tool for analyzing the new relationships between institutions and citizens that take place in contemporary European cities, taking as theoretical reference the power relations in the "city of nets" according to Manuel Castells, the concept of "law the city "and the distinction between the City and the Urban developed by Henri Lefebvre, in reinterpretations that have recently developed David Harvey and Manuel Delgado. In light of this conceptual framework, the atlas presents the historical and current characteristics of urban agriculture in Barcelona where different trends can be found in relations between institutions and citizens around the urban gardens: informal squattering in urban areas (more or less tolerated), institutionalization of "informal gardens", creation and management of productive gardens in urban areas by local authorities and, finally, participatory planning processes in which agriculture plays a central role among the urban activities.application/pdfUrban Agriculture Atlas. BarcelonaM-GGR/01GeografiaTDRLopez Izquierdo, Maria de Las NievesITIT-FI0098http://memoria.depositolegale.it/*/http://amsdottorato.unibo.it/7913/1/LO%CC%81PEZ-AtlasAU-BCN.pdfhttp://amsdottorato.unibo.it/7913/1/LO%CC%81PEZ-AtlasAU-BCN.pdfCFTDTD