01756nam 2200253 n 450 TD18044311TDMAGDIG20190501d2016------k--ita-50----ba itaIl peso politico-istituzionale e sociale dei liberti nelle città della Regio I - Latium et CampaniaTesi di dottoratodiritti: noneIn relazione con info:eu-repo/semantics/altIdentifier/hdl/11573/1072845tesi di dottoratoSettore L-ANT/03 - Storia RomanaLa tesi presenta un’analisi delle condizioni storiche, politiche, giuridiche e sociali che consentirono ad alcuni liberti la possibilità di raggiungere una posizione di considerevole prestigio in municipia e coloniae della Regio I nel corso dell’epoca imperiale, superando spesso i limiti imposti dalle leggi emanate da Augusto e dai suoi successori. Grazie a un approccio induttivo, è stato possibile contestualizzare le testimonianze epigrafiche che riportano il conferimento ai liberti del patronato, di ornamenta municipali, di statue e dell’Augustalità gratuita, utilizzando fonti letterarie e archeologiche. I risultati dell’indagine consentono di mettere in discussione numerose conclusioni date troppo spesso per scontate in merito alla figura del liberto romano e alla società romana in generale.Settore L-ANT/03- Storia RomanaTDRINCELLI, EGIDIOLO CASCIO, ELIOValutatori esterni: J.-J. Andreau, L. Prandi, S. SegenniNICOLAI MASTROFRANCESCO, RobertoITIT-FI0098http://memoria.depositolegale.it/*/http://hdl.handle.net/11573/1072845http://hdl.handle.net/11573/1072845CFTDTD