[S]api chio son Esopo o tu lettore: a cui gli detti mei di leggier piace [...] hora son stato in man di correttore: che in latino e uulghar con mia gran pace esser me sai come gia fui: uerace Esopo & Accio Zuccho translatore
[Verona : Giovanni e Alberto Alvise] (impressum Veronae, XXVI Iunii 1479)
[120] c. : ill. ; 4°
Riferimenti: IGI 101 ; ISTC ia00148000; GW 428; BMC VII, 949; Rhodes, Catalogo del fondo librario antico della Fondazione Giorgio Cini, A5
Stampato da Giovanni e Alberto Alvise, i cui nomi figurano a c. a1r
Rom
Vignette xilografiche infra testo
Colophon a carta p3r.
t.or i.i: e.io EpCo (C) 1479 (R)
IT - Verona
Zucco, Accio [Traduttore]
Alvise, Giovanni e Alberto [Stampatore]


Libro. | Lingua: Italiano ; Latino ; Greco classico (fino al 1453) (lingua originale). | Paese: Italia. | BID: CFIE032315
Biblioteca Inventario Volume Collocazione Fruizione status
Biblioteca Nazionale Centrale - Firenze 005266792 1 esemplare rifilato RARI Palat. E.6.4.92 Manoscritti e rari
Biblioteca Nazionale Centrale - Firenze 005266793 1 esemplare RARI Palat. E.6.2.44 Manoscritti e rari