Lettera di Giuseppe Valeriano cav. Vannetti al sig. Gio: Pietro Moneta, fiorentino, podesta di Roveredo, intorno ad alcune circostanze della vita di Dante, ed all'aver egli dimorato nella Val Lagarina, e quici composta una sua canzone
In Venezia : appresso Antonio Zatta, 1759
28 p. ; 4°
Segn.: a¹⁴.
set- to1. cano maLi (3) 1759 (R)
IT - Venezia


Libro. | Lingua: Italiano. | Paese: Italia. | BID: CFIE037570
Biblioteca Inventario Volume Collocazione Fruizione Copia digitale status
Biblioteca Nazionale Centrale - Firenze 99 000940973 1 esemplare V.MIS 414.9 Mon. antica o rara prestito escluso Progetto Google-BNCF