Fisica / Aristotele ; saggio introduttivo, traduzione, note e apparati di Luigi Ruggiu
Milano : Rusconi libri, 1995
LXVI, 617 p. ; 21 cm
Testi a fronte ; 16

Questo libro contiene la più completa e profonda trattazione dell'antichità sul tema della physis, o natura. Aristotele da una parte riprende e sviluppa i temi della filosofia presocratica, nella quale la physis costituisce la totalità del reale, dall'altra ridimensiona quest'ultima come scienza non dell'intero, ma come parte, e precisamente di quella che assume come oggetto di studio il divenire. Indaga dunque le cause prima della natura e di ogni movimento naturale. Così pensata la Fisica non coincide, se non parzialmente, con la fisica in senso moderno. In questo senso la Fisica di Aristotele è una meta-fisica della natura. Il testo greco a fronte è quello dell'edizione di riferimento di W.D. Ross Aristotle's Physics, con alcune varianti.

Testo orig. a fronte.
8818700847
BN 96-4775


Digitalizzazione. | Lingua: Italiano ; Greco classico (fino al 1453). | Paese: Italia. | BID: LO10366199
Biblioteca Inventario Volume Collocazione Fruizione status
Biblioteca Nazionale Centrale - Firenze 005212641 1 v. GEN B 9 02381 Mon. moderna prestabile