BUSCA, CLAUDIA
Integrated Approaches For The Monitoring And Assessment Of Environmental Status Of The Adriatic Sea In The Framework Of The European Marine Strategy Directive [Tesi di dottorato]
Università Politecnica delle Marche, 2017-03-22
Ad oggi esistono fortissime evidenze che le attività antropiche stanno causando rapidi cambiamenti alle dinamiche degli ecosistemi marini. Molti di questi cambiamenti stanno già avvenendo negli oceani del nostro pianeta, con potenziali conseguenze negative nelle prossime decadi. La Direttiva Quadro sulla Strategia Marine (MSFD, 200856/EU), approvata nel 2008 dal Consiglio Europeo e dal Parlamento Europeo, richiede agli Stati Membri di fornire informazioni sullo stato di salute dei mari di loro pertinenza " stabilendo un quadro per le azioni comunitarie nel campo delle politiche ambientali marine", e le relative strategie da adottare per migliorare la qualità degli ecosistemi marini al fine di assicurare lo sfruttamento delle risorse anche alle generazioni future. L'obiettivo principale di questa tesi di dottorato è quello di identificare pattern utili alla definizione del buono stato ambientale (GES) come richiesto dalla Direttive Europea per i descrittori 5 (eutrofizzazione) e 7 (alterazioni idrografiche) della Direttiva, attraverso l'integrazione di dati fisici e biologici misurati in situ, dati da satellite e output di modelli revisionali a diverse scale spazio temporali. Al fine di comprende meglio anche le dinamiche a piccola scala, sono stati elaborati dati relativi alla portata dei fiumi e al carico dei nutrienti che si immette nelle zone costiere della Regione Marche e il loro impatto sulle acque marine costiere. I risultati di questo studio hanno evidenziato nel periodo preso in esame cambiamenti differenti a grande e piccola scala. Se a scala di bacino il mare Adriatico sta subendo negli ultimi anni un riscaldamento delle acque, con corrispondente aumento della biomassa fitoplantonica, e un innalzamento del valori di salinità, a scala locale le dinamiche marine sembrano più influenzate dalle dinamiche fluviali. Questi risultati permettono di definire delle linee guida necessarie per sviluppare soglie e determinare adeguati standard per le acque del Mare Adriatico, oltre a migliorare la conoscenza della variabilità temporale sia del bacino adriatico sia a scala locale, dove la forzante principale è rappresentata dalle dinamiche fluviali..
diritti: info:eu-repo/semantics/openAccess
In relazione con info:eu-repo/semantics/altIdentifier/hdl/11566/245300
DELL'ANNO, ANTONIO
Dott. Novellino Antonio
RUSSO, ANIELLO
Settore BIO/07 - - Ecologia


Tesi di dottorato. | Lingua: Inglese. | Paese: | BID: TD17048182