LICCIARDI, FABIANA
Echi nei Theater-Kino-Varieté di un confine in guerra: Trieste 1914-1918 [Tesi di dottorato]
Università degli Studi di Trieste, 2018-03-29

Durante gli anni del primo conflitto mondiale la popolazione a Trieste, città immediata della duplice monarchia austro-ungarica, cerca di reagire alla fame e alle malattie, non rinunciando agli spettacoli ed al divertimento. I Theater-Kino-Varieté diventano luoghi di intrattenimento, ma anche di espressione culturale di una ‘nazionalizzazione italiana’, attraverso i media quali il cinema, la stampa, i teatri e le associazioni. Le autorità locali cercano di contrastare il fenomeno imponendo repertori drammatici tedeschi. Teatri, cinema e varietà diventano i principali luoghi di svago per una popolazione vittima degli effetti civili della guerra. Particolare rilievo acquistano le donne manager, nuove protagoniste dell’impresariato cinematografico, che sostituiscono i loro mariti al fronte. La ricerca si basa fonti eterogenee quali giornali, periodici, documenti d’archivio, memorie, musica e film.

diritti: none
In relazione con info:eu-repo/semantics/altIdentifier/hdl/11368/2924793
FERRARI, PAOLO
SORBA CARLOTTA
Settore M-STO/04 - - Storia Contemporanea


Tesi di dottorato. | Lingua: Italiano. | Paese: | BID: TD18014616