MAZZONI, GIORGIA
Self-healing potential and RAP inclusion as sustainable strategies for never-ending bituminous materials [Tesi di dottorato]
Università Politecnica delle Marche, 2018-03-22

Benefici economico-ambientali incoraggiano l’uso di fresato (RAP), proveniente dalla demolizione di vecchie pavimentazioni stradali, da introdurre nella produzione di nuove miscele. In particolare, riciclare a caldo il RAP permette una riduzione dei costi di produzione e dei problemi di smaltimento, oltre a un risparmio delle risorse naturali, grazie allo sfruttamento della fase sia bituminosa sia litica. Tuttavia, i regolamenti delle agenzie stradali e pubbliche amministrazioni impongono restrizioni sulle percentuali di RAP implementabili (10÷30%) per la scarsa conoscenza dei meccanismi di interazione tra bitume riattivato da RAP e bitume vergine. Assunzioni inaccurate possono causare ammaloramenti prematuri della miscela, come fessurazioni da fatica, data la più severa ossidazione, e conseguente rigidezza, del bitume da RAP rispetto a quello vergine. In questo contesto, l’attività di dottorato si è posta l’obiettivo di valutare gli effetti causati dal riciclaggio a caldo di alti quantitativi di RAP. Poiché la prestazione in sito di miscele bituminose è strettamente legata alla fase legante e ai suoi costituenti (filler e bitume), la sperimentazione è stata indirizzata all’analisi delle interazioni tra diverse tipologie e dosaggi di bitumi da RAP, rigeneranti e filler. Accanto alla “classica” caratterizzazione reologica, protocolli di prova innovativi sono stati applicati per ottenere un quadro globale del comportamento dei materiali e comprensivo di risposta a fatica, self-healing e tixotropia. Sulla base delle evidenze sperimentali, l’impiego di un maggior contenuto di RAP è possibile, senza l’insorgenza di effetti dannosi sulla miscela finale, con una corretta progettazione. La tecnica di produzione, stesa e compattazione, la provenienza e le proprietà del RAP e dell’eventuale rigenerante devono essere selezionate opportunamente per migliorare le proprietà della miscela alle basse e intermedie temperature senza comprometterne le prestazioni alle alte temperature.

diritti: info:eu-repo/semantics/openAccess
In relazione con info:eu-repo/semantics/altIdentifier/hdl/11566/252978
CANESTRARI, FRANCESCO
LENCI, Stefano
Settore ICAR/04 - - Strade, Ferrovie ed Aeroporti


Tesi di dottorato. | Lingua: Inglese. | Paese: | BID: TD18048338