CROTTI, MICHELE
Exploitation of chemo-multi-enzymatic cascade processes in the stereoselective synthesis of fine chemicals [Tesi di dottorato]
Politecnico di Milano, 2018-02-19
Lo sviluppo di processi chimici puliti ed efficienti è diventato uno dei principali obiettivi dell'industria chimica. Gli enzimi sono considerati intrinsecamente biodegradabili e non tossici, inoltre catalizzano un'ampia gamma di reazioni con eccellente chemio-, regio- e stereoselettività. La loro capacità di lavorare in condizioni blande e di produrre una bassa quantità di rifiuti e sottoprodotti è molto apprezzata, specialmente per la produzione di prodotti chimici fini e molecole bioattive. Inoltre, gli enzimi, rispetto alla catalisi classica, sono particolarmente adatti per essere integrati nei processi a cascata, poiché operano tipicamente in condizioni di reazione molto simili (temperatura ambiente, pH e pressione atmosferica). Infine, ma non meno importante, l'impostazione di processi multi-enzimatici è interessante perché evita possibili inibizioni del substrato / prodotto. L'attività biologica delle molecole chirali è fortemente correlata alla loro configurazione stereochimica assoluta. Ad esempio, in molti casi è attivo solo uno stereoisomero di un farmaco, mentre il suo enantiomero mostra spesso un'attività diversa. Per tutte queste ragioni, la sintesi stereoselettiva delle sostanze chimiche chirali è diventata essenziale nell'industria. Questo lavoro di ricerca ha investigato l'integrazione di enzimi isolati e / o di cellule intere in complesse procedure sintetiche stereoselettive, a questo proposito la tesi è stata organizzata in quattro argomenti principali: 1. Progettazione di procedure multi-enzimatiche stereoselettive: Questa parte comprende la progettazione e lo sviluppo di nuove procedure multi-enzimatiche stereoselettive che coinvolgono enzimi redox (Ene-riduttasi e alcol-deidrogenasi) per l'ottenimento di prodotti di rilevanza industriale: i) gli stereoisomeri odorosi più interessanti della fragranza commerciale Muguesia® e di il sapore di Maillard alla carne arrostita; ii) i quattro stereoisomeri enantiomericamente puri del feromone di insetto 4-metileptan-3-olo. Inoltre, in questa parte è descritto l'accoppiamento dell'attività dell'ene-reduttasi con l'amminazione riduttiva mediata dagli enzimi ?-transaminasi. Questo processo multienzimatico è stato applicato per la trasformazione di chetoni ???-insaturi in ammine enantiopure. 2. Sviluppo di biocatalizzatori per applicazioni specifiche nella sintesi asimmetrica mediante ingegneria proteica: Qui, è descritto il tentativo di comprendere meglio il meccanismo di legame dei substrati nel sito catalitico delle Ene-riduttasi OYE1 e OYE3. Infatti, nonostante l'elevata somiglianza dei siti attivi sono stati individuati diversi orientamenti che producono risultati stereochimici opposti nella riduzione di doppi legami C = C. Soprattutto, è stata investigata la risposta di OYE3 alle mutazioni su Trp 116 (libreria OYE3-W116X), che è molto influente per la stereoselettività in OYE1. Inoltre, è descritto lo sviluppo di un saggio colorimetrico veloce e sensibile (FRED, rilevamento rapido e affidabile delle ene-reduttasi) per la stima delle conversioni delle reazioni catalizzate da ene-reduttasi (ER), questa metodologia è stata molto utile per screenare rapidamente un gran numero di varianti. 3. Caratterizzazione di nuove attività enzimatiche da funghi filamentosi: Nella terza parte è descritta la possibilità di sfruttare il flusso metabolico naturale del fungo filamentoso Syncephalastrum racemosum come cascata multienzimatica per la riduzione di esteri e acidi carbossilici in alcoli primari; una nuova attività enzimatica, acido carbossilico reduttasi, è stata identificata e il suo spettro di substrati è stato investigato. Successivamente è stato riportato lo screening di una collezione di funghi filamentosi per l'identificazione di una nuova attività enzimatica ossidativa. Infine, questa attività enzimatica è stata integrata in una sintesi stereoselettiva chemo-biocatalitica in 3 fasi di ?-oxoesters ciclici. 4. Screening di una collezione di funghi filamentosi per l'identificazione di nuove attività enzimatiche: Questa parte comprende il lavoro svolto in collaborazione con il gruppo di ricerca della Prof.ssa Cristina Varese (UniTo) nello screening della collezione fungina della Mycoteca Universitatis Taurinensis (Dipartimento di Scienze della vita e Biologia dei sistemi)..
diritti: info:eu-repo/semantics/closedAccess
FRASSOLDATI, ALESSIO
GATTI, FRANCESCO GILBERTO
CHIM/06 - CHIMICA ORGANICA


Tesi di dottorato. | Lingua: en. | Paese: | BID: TD18091332