PERUGINI, ELEONORA
The Application of Video-Monitoring Data to Understand Coastal and Estuarine Processes [Tesi di dottorato]
Università Politecnica delle Marche, 2019-03-27

La presente tesi riguarda l’uso dei dati raccolti da una nuova stazione di video monitoraggio, denominata SGS allo scopo di accrescere la conoscenza dei processi idro-morfodinamici caratteristici di una spiaggia sabbiosa naturale tipica della costa Adriatica, in prossimità di un estuario. La stazione è stata installata all’interno del porto di Senigallia e ogni ora registra un video di dieci minuti a 2Hz. In questa tesi, sono stati elaborati i video raccolti dal 2015 al 2017. Le immagini derivanti sono state utilizzate in due differenti analisi: 1) lo studio della capacità di stimare la batimetria applicando il codice cBathy (un algoritmo ampiamente utilizzato per la valutazione della profondità dell’acqua tramite analisi inversa) ai dati ottici provenienti dalla stazione e 2) lo studio della dinamica di un sistema di barre sommerse. La stima della profondità dell’acqua varia, in termini di qualità, in funzione della posizione spaziale e delle condizioni ondose e si è osservata una generale sottostima della profondità in gran parte del dominio. Si è quindi eseguita una dettagliata analisi per comprendere il motivo di tale risultato. La causa principale è stata attribuita al grande angolo presente tra l’asse ottico della telecamera e la direzione di propagazione delle onde incidenti. Dei test sintetici sono stati usati per analizzare più in profondità questo aspetto. La procedura utilizzata può essere applicata anche per il progetto di nuove stazioni di video-monitoraggio. Per quanto riguarda la seconda analisi, le immagini disponibili permettono di ben identificare la complessa variabilità 3D (commutazione e biforcazione) del sistema di barre sommerse, sottolineando la capacità della stazione SGS di monitorare le caratteristiche del fondale dell’area oggetto di studio. Tre principali ordini di barre sono stati identificati in accordo con gli studi precedenti basati su dati raccolti da indagini in situ e la loro migrazione è stata correlata con il clima ondoso. Durante il periodo analizzato, è stata riscontrata una generale stabilità del sistema di barre in risposta a eventi di tempesta con onde provenienti da NNE, mentre è stato osservato un netto movimento delle barre verso il largo durante l’unica tempesta con onde provenienti da ESE. Il diverso comportamento è stato collegato alla diversa orientazione delle onde e alla riflessione delle onde provenienti da ESE dal molo del fiume.

diritti: info:eu-repo/semantics/openAccess
In relazione con info:eu-repo/semantics/altIdentifier/hdl/11566/263695
BROCCHINI, MAURIZIO
co-tutor: M. L. Palmsten
SOLDINI, Luciano
Settore ICAR/01 - - Idraulica


Tesi di dottorato. | Lingua: Inglese ; Italiano. | Paese: | BID: TD20020327